Caos Roma, il treno Atac si ferma. Passeggeri nel tunnel “Seguite i binari”

Rome's mayor Ignazio Marino attends a press conference at the Foreign Press Club (Stampa Estera) in Rome on April 17, 2015. The press conference presented the new permanent artistic illumination of the Fori Imperiali in Rome created by Francesca and Vittorio Storaro that will be unveiled on April 21. AFP PHOTO / GABRIEL BOUYS (Photo credit should read GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)
(GABRIEL BOUYS/Getty Images)

Non bastano i funerali sontuosi, la sporcizia e i Fori Romani chiusi. Sono i trasporti, con i loro disservizi a ricordarci gli terni problemi della Città Eterna. Ieri sera il guasto di un pantografo  ha danneggiato un tratto della linea Roma-Lido, la ferrovia urbana che collega il centro della Capitale con il litorale. E’ così accaduto che, poco prima delle 20, un treno è rimasto fermo a pochi metri dalla stazione di Porta San Paolo costringendo il personale Atac – la municipalizzata per i trasporti – a far evacuare i passeggeri. Romani e turisti sono stati fatti scendere all’interno del tunnel da dove sono stati guidati fino all’uscita seguendo i binari della linea ferroviaria. Alcuni di loro si sono fatti luce con i telefonini. Non è la prima volta che il treno della Roma-Lido si guasta: il 17 luglio scorso, dopo un’attesa snervante nei vagoni resi roventi dalla canicola estiva, i passeggeri  furono costretti a scendere e  percorrere a piedi un tratto di linea ferroviaria.  Un disservizio in qualche modo preannunciato qualche ora  prima da un tweet dell’assessore ai Trasporti di Roma Capitale, Stefano Esposito: “#romalido questa mattina tra le 7 e le 8 si sono rotti 2 treni, ieri sera un altro treno si è guastato quindi oggi sarà giornata difficile”. Esposito ha sottolineato che si trattava di  “rotture vere” aggiungendo: “ i macchinisti stanno lavorando seriamente”. La conferma – o la smentita a seconda dei punti di vista – è arrivata poche ore dopo.

ADB