Colosseo, turista incide iniziali su un pilastro

Colosseo (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)
Colosseo (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Nemmeno il tempo di far spegnere le polemiche sull’assemblea sindacale convocata dai dipendenti, che ha portato il governo a rivedere per decreto la legittimità di alcune iniziative da parte dei sindacati, che il Colosseo torna a essere al centro dell’attenzione, stavolta a causa di quello che è a tutti gli effetti un atto di vandalismo perpetrato ai danni della struttura da parte di una turista austriaca di quarant’anni, che ha voluto letteralmente lasciare il segno della sua visita al più grande anfiteatro del mondo, incidendo con un coltellino svizzero le sue iniziali sul pilastro numero 58 del monumento.

Fermata dai carabinieri della stazione di Roma piazza Dante, in servizio di pattuglia presso la stazione Mobile in piazza del Colosseo, la donna è stata identificata e accompagnata in caserma per essere denunciata a piede libero, con l’accusa di danneggiamento aggravato su edifici di interesse storico ed artistico. Sequestrato dai militari dell’Arma dei Carabinieri anche il coltellino utilizzato per incidere la struttura. Qualche settimana fa, un episodio pressoché simile avvenne al Colosseo, quando Georgiev Blagoy, calciatore bulgaro che gioca in Russia, aveva inciso le sue iniziali con una moneta.

 

GM