Si lamenta per una bistecca cotta male, i camerieri lo picchiano

New York, UNITED STATES: TO GO WITH AFP STORY BY CATHERINE HOURS A display of Kobe beef called the " Samurai's Flight" 4oz. each of American, Australian & Japanese Wagyu filet & 6oz. of American Prime filet are shown at the Kobe Club in New York City 04 January 2007. AFP PHOTO Timothy A. CLARY (Photo credit should read TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images)
(TIMOTHY A. CLARY/Getty Images)

Si lamenta per una bistecca cotta male e viene pestato a sangue. E’ accaduto a Venezia – nel centralissimo Campo San Zulian vicino Piazza San Marco – a un turista, in vacanza nella laguna con la moglie per festeggiare 20 anni di matrimonio,  fermatosi alla trattoria Casanova per pranzare. Secondo il racconto della moglie, il marito aveva inutilmente chiesto a un cameriere di cambiargli una bistecca cotta male; non avendo potuto consumare il piatto, si sarebbe poi rifiutato di pagarlo, scatenando l’incredibile e violenta reazione di una parte dello staff che, dopo aver minacciato il cliente, sarebbe poi passato alle maniere pesanti. «L’uomo – avebbero riferito alcuni passanti –  è stato scaraventato a terra. Lo hanno colpito con pugni e calci fino a quando è caduto».

L. B.