Ello, il social network che sfida Facebook

    fa
    (foto Pixabay)

    Se parliamo di Social Network tutti pensiamo subito a Facebook, vero padrone della vita virtuale, ma ci sono tantissime nuovi arrivi che minacciano il social network blu, uno di questi è Ello!

    Semplice, bello e libero“, Ello, è stato fondato da Paul Budnitz, si tratta di un social network completamente privo di pubblicità e bendisposto nei confronti di comunità non tradizionali, come quella LGBT, che spesso non trovano su Facebook il loro spazio.  L’idea di Ello è quella di ricavarsi uno spazio proprio là dove Facebook mostra qualche fragilità, ad esempio l’obbligo anche per i transgender e le drag queen di inserire il proprio nome reale, e le censure che spesso il social network di Zuckerberg impone. Un altro aspetto importante è quello della privacy, spesso violata grazie alle maglie larghe di Facebook, e la tutela degli utenti rispetto a contenuti d’odio, discriminatori o offensivi. Nel manifesto di presentazione di Ello si legge: “Ogni post che condividi, ogni amico che hai, ogni link che leggi viene tracciato, registrato e poi convertito in dati, che i pubblicitari utilizzano per mostrarti annunci adatti a te. In questo modo diventi un prodotto, e noi crediamo che esista un modo migliore. Crediamo nell’audacia, nella bellezza, semplicità e trasparenza, crediamo nel fatto che le persone che creano le cose e le persone che le usano debbano andare d’accordo e collaborare”.

    L’inizio sembra buono, si parla di circa 27 nuovi iscritti l’ora, tanto è bastato per acquisire il soprannome di “anti-Facebook”. Ma tutto sarà più chiaro quando Ello introdurrà le funzioni più avanzate. Che lo renderanno ancora più interessante ma – secondo alcuni – a pagamento.

    GR