Nel villaggio dove le ragazze diventano maschi – VIDEO

Johnny che prima era Felicita (Youtube)
Johnny che prima era Felicita (Youtube)

In un villaggio della Repubblica Dominicana, chiamato Salinas, a causa di una sindrome rarissima, si nasce femmine e a dodici anni, con lo sviluppo, si diventa maschi. Tra coloro che hanno raccontato la loro esperienza c’è Johnny, un ragazzo di 20 anni che fino all’età della pubertà si chiama Felicita, il quale ha spiegato alla Bbc: “Quando sono nato i miei genitori e i medici pensavano che fossi una bimba, mi vestivano con le gonnelline e mi regalavano giocattoli da femminuccia, ma in realtà io non mi sentivo a mio agio”.

Poi, racconta il ragazzo, a dodici anni gli si inizia a formare il pene. Spiega l’inviato della Bbc: “Quando nascono, non hanno i testicoli e sembrano delle bambine, con l’apparato che sembra essere una vagina. E’ soltanto quando si approcchiano alla pubertà che si sviluppano pene e testicoli”. La patologia colpisce l’1% della popolazione femminile, che appunto si evolve poi in maschile, e viene denominata “machihembras”, vale a dire prima femmina poi maschio, o “Guevedoces”.

Secondo gli scienziati, la mutazione avviene a causa della mancanza dell’enzima 5-alpha reduttasi, che produce androstanolone o diidrotestosterone: ciò impedisce all’ormone sessuale maschile di formarsi prima della pubertà. Una volta che il testosterone aumenta, intorno ai 12 anni, si forma appunto l’apparato genitale maschile e i soggetti colpiti da questa sindrome hanno una normale attività sessuale.

GM