JK Rowling svela i segreti della famiglia di Harry Potter

    Jakarta, Java, INDONESIA: A bookshop attendants are seen busy serving Harry Potter fans with the novel in Jakarta, 21 July 2007. The wait was finally over for Harry Potter fans 21 July who flooded bookshops worldwide to grab a copy of the seventh, last instalment of the best-selling boy wizard's adventures -- the volume that will seal his fate. After months of hype and hearsay, "Harry Potter And The Deathly Hallows" went on sale at 2301 GMT, 21 July in most countries internationally, with London the focus of festivities. AFP PHOTO/Jewel SAMAD (Photo credit should read JEWEL SAMAD/AFP/Getty Images)
    (JEWEL SAMAD/Getty Images)

    Per festeggiare il restyling di ‘Pottermore’, il sito dedicato ad Harry Potter e al suo mondo, J.K. Rowling, l’inventrice del mago più famoso degli anni duemila, ha regalato ai suoi fan un breve racconto inedito sulle origini della famiglia del ragazzo. In attesa di sapere se siano vere le voci riguardanti un nuovo libro, ambientato dopo la caduta di Lord Voldemort, la Rowling ha spiazzato tutti compiendo un balzo…nel passato. Nella storia, sono accennate le antiche origini dei Potter – il capostipite fu il mago Linfred of Stinchcombe nel XII secolo – c’è un breve excursus genealogico e viene spiegato come la famiglia diventò ricca (nel primo film viene mostrata una camera blindata piena d’oro). Inoltre, viene raccontato come mai i Potter siano in possesso del mantello dell’invisibilità, uno dei tre ‘doni della Morte’ dei quali si parla nell’ultimo libro della saga. Il sito promette di dare in futuro altri succulenti approfondimenti su Harry Potter e il suo mondo e offrirà giochi e altri contenuti multimediali. La testa dei fans però è al nuovo libro. Lo stesso Chris Columbus, regista dei due primi film di Harry Potter, ha recentemente detto che vorrebbe tanto sapere cosa ci sia nei 18 anni fra la morte di Lord Voldemort e la scena finale  di ‘Harry Potter e i doni della Morte’. Per informazioni chiamare Sibilla Cooman.

    L. B.