La storia della bimba che ha perso le gambe, ma non la speranza – VIDEO

Qian Hongyan basketball girl
(China Photos/Getty Images)

Si chiama Qian Hongyan, ma per molto tempo era stata soprannominata Basketball-girl. Purtroppo questo suo nickname non ha nulla di bello e simpatico perché si riferisce ad una parte molto triste della storia di Qian. La piccolina dopo un terribile incidente subito quando aveva 4 anni ha perso completamente le due gambe, amputate dalla vita in giù. I suoi genitori, poverissimi, non potevano permettersi alcuna cura e nemmeno alcuna protesi e così l’unica cosa che riuscirono a procurarsi fu un pallone da basket utilizzato dalla piccola al posto delle protesi  – come si può vedere nel video qui a fianco.

Una situazione che avrebbe distrutto chiunque, ma che invece non ha minato la fiducia nel mondo di Qian e la sua speranza di poter avere una vita più normale possibile. Grazie alla potenza del web la sua storia ha fatto il giro del mondo e ha permesso alla sua famiglia di raccogliere numerose donazioni private. Qian ha potuto così ricevere due protesi vere e iniziare a studiare in un istituto dove si è innamorata di uno sport: il nuoto.

Chi l’avrebbe mai detto che la bambina che si muoveva con una palla da basket al posto delle gambe sarebbe diventata una provetta nuotatrice. All’inizio faceva fatica anche solo a stare a galla, ma con il lavoro e la costanza e un’incredibile forza di volontà la piccola Qian è diventata una vera atleta che ha realizzato il sogno di ogni sportivo: vincere l’oro alle Olimpiadi. Ovviamente nel suo caso si trattava di Paralimpiadi e lei ha ottenuto la vittoria nei 100 m a rana. Un risultato straordinario che non necessita di altri commenti, tutti possiamo e dobbiamo trarre gli insegnamenti che riteniamo opportuni da una storia di questo tipo.

F.B.