Mette al mondo cinque gemelli: “Una gioia immensa”

Parto plurigemellare (Abid Katib/Getty Images)
Parto plurigemellare (Abid Katib/Getty Images)

Straordinario parto plurigemellare all’ospedale Cervello di Palermo, dove una giovane mamma di appena 24 anni, Jessica Sciacca, ha dato alla luce ben cinque bambini. I piccoli, tre maschi e due femmine, sono stati chiamati Giuseppe Mattia, Luigi, Giovanni, Giada e Maria Pia, e pesano circa un chilo ciascuno, tranne l’ultimo che pesa appena 500 grammi. I piccoli sono nati con parto cesareo, eseguito alla trentesima settimana di gravidanza, da un’equipe medica guidata dal professore Antonio Perino, direttore dell’Unità di Ostetricia e Ginecologia dell’Azienda ospedaliera Villa Sofia-Cervello.

La neomamma era ricoverata da quasi tre mesi, per evitare le complicanze della perdita di un feto, che in parti plurigemellari di questo tipo sono molto alti: il rischio di mortalità è infatti del 30%. Soddisfatta la 24enne: “Sono una mamma giovane spero di farcela. Questa settimana è stata la più stancante della mia vita. Spero adesso di potere vedere i neonati. La casa adesso sarà stracolma. Eravamo in due adesso saremo in sette”. La supermamma aggiunge poi: “E’ stata una gioia immensa, ma dopo questi basta”.

Al suo fianco, il marito, il 25enne Gianluca Cerrito, titolare di un negozio di frutta e verdura: “Una gioia immensa. Devo ringraziare molto i medici dell’ospedale Cervello per l’assistenza che ci hanno dato. Adesso mi dovrò occupare di far crescere i miei figli che i medici chiamano piccoli guerrieri perché hanno iniziato già a lottare. Questa lotta per la vita sarà da me sorretta con tutte le forze”. Questo tipo di parti plurigemellari sono un evento rarissimo: a Palermo avvenne nel 1996, all’ospedale Buccheri La Ferla.

L’ultimo parto pentagemellare è invece datato ottobre del 2007, quando all’ospedale Salesi di Ancona, Sara Tarantini di Porto San Giorgio diede alla luce cinque figli. Sei furono i gemelli dati alla luce nel 2010 a Benevento, all’ospedale Rummo, mentre proprio in questi giorni è tornata a raccontare la propria storia la supermamma che l’11 gennaio 1980 all’ospedale Careggi di Firenze diede alla luce sei bambini.

GM