I medici si rifiutano di fare altri esami e rinchiudono in psichiatria un 12enne

Malasanità
(Theo Heimann/Getty Images)

Un caso di malasanità, ma soprattutto l’ennesimo caso in cui i medici si incaponiscono i si rifiutano di ascoltare il malato, o in questo caso, i genitori del loro paziente. Per i dottori non c’erano dubbi, quel bambino di 12 anni era affetto da schizofrenia e per questo è stato 17 giorni nel reparto di psichiatria dell’Ospedale San Gerardo di Monza. La madre, ricercatrice e scienziata (anche se non in campo medico) non si è persa d’animo e ha iniziato a leggere e studiare tutta la letteratura medica partendo dai sintomi che aveva suo figlio. Così ha scoperto la verità ed è bastato un semplice esame per darle ragione e scoprire che il bambino aveva una rara sindrome chiamata ‘Pandas’, un acronimo che sta per Disturbi neuropsichiatrici infantili autoimmuni associati a infezioni da streptococco.

Ecco il suo racconto: “La cosa incredibile è che il bambino ha trascorso 17 giorni nel reparto psichiatrico quando sarebbe bastato un tampone faringeo per scoprire che la causa dei sintomi era un batterio, e sarebbe bastato un ‘banale’ antibiotico per guarire. I sintomi di mio figlio (angoscia e disturbi ossessivo-compulsivi, come la mania di lavarsi continuamente le mani) si erano manifestati all’improvviso dopo una faringite. Ero disperata e mi sono messa a studiare notte e giorno. Dopo 5 giorni mi sono imbattuta nella Pandas ma i medici del San Gerardo hanno detto che non potevano credere che un batterio potesse causare quel danno e si sono rifiutati di fargli il tampone faringeo, un esame che costa 9 euro”.

Questo rifiuto non solo stupisce per la sua ottusità, ma indigna anche perché troppe volte la sanità ignora le esigenze dei malati. In questo caso il bambino è stato salvato, ma quanti casi simili sono finiti molto peggio? E per quei genitori che non hanno gli strumenti culturali o economici per approfondire ed eventualmente smentire i medici che sbagliano?

F.B.

Leggi anche:

Figlio “respinto” da ospedali muore, i genitori si uccidono

Roma: papà denuncia un caso di malasanità