Una mamma lancia l’allarme: la mia piccola poteva morire per colpa di un bacio

claire henderson gilia herpes
Claire Henderson e sua figlia (Facebook)

Un brutto costume delle persone è voler baciare a tutti i costi – anche quando non stanno bene –  neonati o bambini molto piccoli. In questo modo, infatti, si possono trasmettere germi o malattie come ha scoperto a sue spese la signora Claire Henderson di Doncaster, in Inghilterra. La sua neonata è stata probabilmente baciata sulle labbra dopo la nascita da qualche visitatore, contraendo così il virus dell’herpes e rischiando la vita. In un appello su Facebook, condiviso da 44mila persone, la Henderson ha raccontato l’accaduto. “Si prega di far arrivare questo messaggio a ogni nuova mamma e donna in attesa – recita l’incipit del post – L’herpes labiale può essere fatale per un bambino. Prima dei 3 mesi un neonato non può combattere il virus; se lo contraesse, potrebbe causargli danni al fegato, al cervello e portarlo alla morte. So che questo suona allarmistico ma se un amico non mi avesse avvisato, la mia bambina avrebbe potuto ammalarsi gravemente”. Dopo la comparsa di alcune piaghe sul volto della figlia, seguendo il consiglio di questo amico, la donna  ha portato la piccola al pronto soccorso, dove una terapia immediata e alcuni giorni di ricovero hanno evitato la tragedia. Ora, la signora sta cercando di far conoscere a più persone possibili la sua storia per fare informazione ed evitare drammi purtroppo visti in passato.

L. B.