Serie A, Fabio Capello sta con Mancini: ”L’1-0 è un risultato perfetto”

Fabio Capello (getty images)
Fabio Capello (getty images)

Fabio Capello, quando allenava in Italia, Roma, Milan e Juventus in tre diverse epoche, era un grande fautore del risultato di 1-0, che va di moda in questo periodo in Serie A. Le squadre di Capello non rimarranno nella storia per il gioco spumeggiante, ma per i risultati e per i trofei. E per le vittorie per 1-0, il suo risultato preferito, come ha confermato in un’intervista a La Gazzetta dello Sport: ”’L’1-0 è un risultato da rispettare. Penso che si debba riflettere di più prima di liquidare l’1-0 come un risultato grigio. Contiene tre verità: una squadra ha vinto, ha saputo mantenere la propria porta inviolata e ha lottato per proteggere il gol. Poi bisogna considerare sempre che in campo c’è un avversario, e nel livellamento generale degli ultimi anni è sempre più difficile portare a casa i tre punti. Ribadisco: grande rispetto per l’1-0. L’Inter? Considero Mancini un grande allenatore perché è bravo a farsi comprare i giocatori che desidera e perché sa adattarsi al materiale che ha. Nel calcio vale un antico detto contadino: produci il vino con l’uva che hai”.

Per Capello meglio vincere anche senza convincere, che perdere e giocare bene. Le ragioni le spiega lui stesso: ”L’ideale sarebbe vincere e divertire. Se però non ci rendiamo conto che il calcio di oggi è legato al business, non si va da nessuna parte. Ci sono club che non possono permettersi di non andare in Champions League. Per altri retrocedere significa rovinarsi. Se l’alternativa è tra vincere senza divertire e perdere divertendo, io scelgo sempre la prima. E penso che sia anche quello che vuole la maggioranza dei tifosi”.

M.O.