Lei cerca l’amore, loro le portano via 50.000 euro

Una 40enne reggiana per ben due volte ha creduto di aver trovato  l’amore della propria vita ma, alla fine,  si è ritrovata con 50mila euro in meno in banca. Sono stati i Carabinieri di San Polo d’Enza avvertiti dai familiari della donna a smascherare la truffa. I militari hanno accertato che la 40enne per ben due volte è incappata in due uomini senza scrupoli. Secondo una prima ricostruzione la donna aveva iniziato una relazione sentimentale con  50enne che, fingendo d’amarla, le fece credere di voler acquistare un’attività commerciale dove lavorare entrambi. Così facndo è riuscito ad ottenere dalla donna 15.000 euro in tre mesi. Accortasi delle reali intenzioni dell’uomo  lei aveva deciso di lasciarlo. Dopo qualche mese la donna ha iniziato una relazione sentimentale con un 40enne. Quest’ultimo venuto a sapere dalla donna della condotta dell’ex è sembrato così ispirato da quella storia da ricalcare le orme del predecessore. Dopo averla ricoperta di attenzioni e giurato fedeltà eterna le ha raccontato di gravi problemi familiari. E’ stato così convincente che ha finito per ottenere 35.000 euro dalla malcapitata. L’ennesimo prelievo di oltre 20.000 euro fatto dalla donna alla propria banca  ha insospettito un dipendente dell’istituto di credito che ha ritrnuto di riferire tutto alla famiglia. I parenti della donna verificato  che non c’era più un euro sul conto si sono rivolti ai Carabinieri. I  militari hanno identificato i due approfittatori su cui pesa ora l’accusa di raggiro ai danni della donna.

B.R.