Oggi nel 1978 moriva Papa Luciani dopo soli 33 giorni di pontificato – VIDEO

Papa Luciani
(AFP/Getty Images)

Il 28 settembre 1978 moriva Papa Giovanni Paolo I o come molti lo ricordano Papa Luciani. Il suo pontificato è stato uno dei più brevi della storia dato che è durato appena 33 giorni. Troppo poco per lasciare il segno, per prendere iniziative, per dare la sua impronta. Eppure abbastanza per entrare in qualche misterioso modo nel cuore della gente. Lui voleva da subito essere vicino alla gente e appena eletto al soglio pontificio chiese di poter parlare alla folla acclamante per rivolgere ai tanti fedeli un saluto. Il cerimoniere glielo impedì, obiettando che non era nella tradizione e che ci si doveva limitare alla benedizione Urbi et orbi. Ci vorrà Giovanni Paolo II, soltanto 50 giorni dopo, per cambiare per sempre le tradizioni.

I vaticanisti più esperti assicurano che Papa Albino Luciani avrebbe voluto introdurre moltissime novità nella Chiesa e che se ne avesse avuto il tempo sarebbe stato un grande riformatore. Qualcosa però riuscì a fare in quei pochi giorni. Per esempio fu il primo a rinunciare al plurale maiestatis lasciandosi anche andare durante i suoi discorsi pubblici a considerazioni estemporanee che mai nessuno prima di lui aveva osato fare. L’enciclica che avrebbe voluto scrivere si sarebbe intitolata I poveri e la povertà nel mondo anticipando così di oltre 30 anni uno dei temi più cari all’attuale Pontefice Papa Francesco.

Concludiamo questo ricordo con alcune sue parole proprio sui poveri: “Questi sono i veri tesori della Chiesa; vanno, pertanto, aiutati, da chi può, ad avere e ad essere di più senza venire umiliati ed offesi con ricchezze ostentate, con denaro sperperato in cose futili e non investito – quando possibile – in imprese di comune vantaggio”.

F.B.