Legano un disabile all’albero e pubblicano le foto su Facebook

Disabile legato albero
Il disabile legato all’albero con lo scotch (Facebook)

Non sono ancora noti gli autori di questo atto di bullismo e di violenza nei confronti di un disabile. La vittima invece è nota, si tratta di un uomo con gravi problemi di alcolismo che spesso finisce al centro di scherzi e angherie di ogni tipo.

Siamo in Puglia, in una piccola cittadina vicino a Bari. Qui un gruppo di giovani ha ormai preso di mira l’uomo con evidenti problemi e si diverte da mesi facendogliene di tutti i colori: capelli tinti di verde, guantoni da box alle mani per simulare un combattimento, imitazioni di cartoni animati e varie assurdità tutte finalizzate alla solita pubblicazione sui social network. Adesso l’ultima “bravata” se così si può chiamare è stata quella di legare l’uomo ad un albero con dello scotch da pacchi. La scena è di una tristezza infinita, l’uomo è evidentemente in difficoltà, sguardo assente e perso nel vuoto. La foto pubblicata su Facebook stavolta ha fatto il giro un po’ più ampio sul web ed è così arrivata anche all’attenzione delle forze dell’ordine che anche attraverso le immagini della videosorveglianza stanno per risalire agli autori del gesto. Si tratta di vera e propria violenza privata con l’aggravante che la vittima è una persona con problemi psichici e quindi praticamente impossibilitato a difendersi e a reagire.

A proposito della vittima si è saputo qualcosa di più e della sua triste storia. Si tratta di un 50enne con gravi problemi psichici finito anche nel buco nero dell’alcolismo. Un uomo che fino a poco tempo fa aveva una famiglia normale, ma che poi ha perso tutto a cominciare dal lavoro per finire con moglie e figli. Il sindaco spiega: “E’ seguito da Servizi sociali e Asl. Abbiamo provato a metterlo in qualche struttura, ma lui si oppone”. E poi sull’episodio avvenuto aggiunge: “Uno scherzo sicuramente per qualche troglodita represso o un diversivo per qualche ragazzino annoiato: è una vergogna l’indifferenza dei tanti passanti. Purtroppo questa è violenza pura contro una persona debole che è diventata un fenomeno da baraccone per tante iene perverse”.

F.B.

Leggi anche:

Bullismo, picchiano compagna disabile davanti a insegnante

Insulta e picchia amica disabile, il video sul web