Luce e gas, stangata sulle bollette

Contatori (Mark Renders/Getty Images)
Contatori (Mark Renders/Getty Images)

Dopo i ribassi nei primi 9 mesi dell’anno, saranno in aumento le bollette nell’ultimo trimestre, anche se comunque i risparmi totali delle famiglie nell’anno in corso saranno di oltre 60 euro. A sostenerlo in una nota è l’Autorità per l’energia, che spiega come da domani a fine anno per la famiglia-tipo la bolletta dell’elettricità registrerà un aumento del 3,4%, mentre il gas andrà su del 2,4%. Complessivamente le famiglia spenderanno 505 euro in un anno per l’elettricità, con un calo del 2,2% e un risparmio di undici euro.

Più consistente il calo della spesa per il gas: circa 1.123 euro, con una riduzione del -4,2%, corrispondente a una cinquantina di euro. Due sono le cause dei nuovi aumenti: innanzitutto l’incremento dei costi complessivi per l’approvvigionamento della “materia energia” che risente dei picchi di prezzo registrati sul mercato all’ingrosso nello scorso mese di luglio, dovuto anche al caldo record; in secondo luogo l’esigenza di adeguare ancora al rialzo gli oneri di sistema.

L’Autorità rileva inoltre che per il gas si segnala un leggero calo della componente materia prima che riflette le aspettative al ribasso delle quotazioni a termine nei mercati all’ingrosso in Italia e in Europa. Questo dovrebbe voler dire che – grazie alla Riforma gas dell’Autorità – i cali vengono immediatamente trasferiti ai consumatori finali, con effetti particolarmente significativi alla vigilia dei più alti consumi autunnali.

GM