Torturano un’amica per 8 ore: condannati a 5 anni

Summer gregg prima e dopo la violenza
Summer Gregg (dal web)

E’ terminato con una condanna a cinque anni di reclusione per James Canning e Amy Gaines, e quattro anni e mezzo a Jay Blades, il processo che ha visto i tre accusati di aver torturato per 8 ore la 17enne Summer Gregg. Il fatto è accaduto a Doncaster, in Inghilterra, lo scorso 22 dicembre. Dopo aver lasciato una festa alla due di notte, per paura di svegliare i genitori Summer Gregg aveva bussato alla porta del suo amico Jay Blades, chiedendogli ospitalità per la notte. Un porto sicuro, invece, si è trasformato in una stanza delle torture. Il ragazzo, assieme a James Canning, 20 anni, e la 21enne Amy Gaines – che erano già in casa con lui –  hanno sequestrato la ragazza per 8 ore, massacrandola di botte e umiliandola in diversi modi (le urinarono sul volto e la incatenarono come un cane). Al termine della notte di sevizie, il trio degli orrori ha portato la ragazza al Pronto Soccorso, costringendola a dichiarare di essere stata aggredita per strada. A scoprire l’accaduto e fare in modo che i tre venissero arrestati è stato un infermiere che, captando alcune conversazioni fra i ragazzi, ha avvisato le autorità. Il motivo di tanta ferocia? “Un regalo di compleanno” ha dichiarato poi Canning agli inquirenti. Adesso, lui e gli altri due aguzzini le candeline di compleanno le dovranno spegnere per molti anni dietro le sbarre.

L. B.