Ciclismo, Nibali vince la Tre Valli Varesine

Vincenzo Nibali (Photo credit should read LIONEL BONAVENTURE/AFP/Getty Images)
Vincenzo Nibali (Photo credit should read LIONEL BONAVENTURE/AFP/Getty Images)

Vincenzo Nibali si e’ imposto per distacco nella Tre Valli Varesine, prova in linea del calendario italiano di 198,5 chilometri con partenza da Busto Arsizio e arrivo a Varese. Il 30enne campione italiano dell’Astana, appena tornato dagli Stati Uniti dove ha partecipato al Mondiale con l’Italia domenica, ha preceduto di 8″ il russo Sergey Firsanov (RusVelo) e di 9″ l’altro azzurro di Richmond Giacomo Nizzolo (Trek Factory), rispettivamente secondo e terzo. Altri sei italiani nella top ten: quarto Simone Ponzi (Southeast), quinto Fabio Felline (Trek Factory), sesto Kristian Sbaragli (MTN-Qhubeka), ottavo Damiano Cunego (Nippo-Vini Fantini), nono Antonio Parrinello (D’Amico-Bottecchia) e decimo Francesco Gavazzi (Southeast).

Per lo ‘Squalo’ di Messina, che succede nell’albo d’oro allo svizzero Michael Albasini, si tratta del quarto centro stagionale. Domani, giovedi’ primo ottobre, si replica con la Milano-Torino (San Giuliano Milanese-Torino, 186 km), venerdi’ il trittico si chiude con il Gran Piemonte (San Francesco al Campo-Cirie’, 185 km).

Questa la gioia del ciclista siciliano, che si candida per un grande finale di stagione: ”È stato un grande lavoro di squadra — riporta La Gazzetta dello Sport —. Abbiamo cercato di essere in tutte le fughe. Sono atterrato martedì alle 13 dopo una giornata tra voli e aeroporti. Ma alla mattina, appena sveglio, ho visto che non ero troppo rintronato dal fuso orario. I primi km sono stati un’incognita, poi le gambe hanno iniziato a girare”. Un elogio anche al compagno Fabio Aru: ”Subito dopo il via è stato bravo Cataldo ad entrare in un gruppo con altri 16. Una volta ripresi, io e Fabio ci siamo parlati: “Chi sta meglio, fa la corsa”. Lui era al rientro dopo la Vuelta, io avevo qualcosa in più, così si è messo a disposizione. È da ammirare per quello che ha fatto”.

M.O.