Germania, immigrati totalmente fuori controllo

immigrati Germania
(ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

Un altro caso di violenza feroce, l’ennesimo in Germania dopo i terribili fatti di Colonia dove centinaia di immigrati si resero protagonisti di uno stupro di massa. Ora lo scenario è Dortmund e anche questa volta le vittime appartengono ad una delle fasce più deboli della società. Tre immigrati, tra i 16 e i 18 anni, se la sono presa con due trans passando dalle violenze verbali ad altre ben più gravi. I fatti sono avvenuti domenica quando i tre nordafricani hanno seguito le due trans per poi bloccarle e dire: “Voi tr… dovete essere lapidate”. Dalle parole ai fatti il passo è stato brevissimo. Gli immigrati hanno raccolto alcune pietre e hanno cominciato letteralmente a lapidare le trans che sono state raggiunte dai sassi sul petto e sulla testa. Le due vittime, Elisa di 37 anni e Jasmin di 50, raccontano così la loro disavventura: “”Quando hanno scoperto che eravamo uomini hanno detto che il loro onore era stato ferito dal nostro essere trans. E che dovevamo essere lapidate”.

I tre africani sono stati immediatamente arrestati poiché per fortuna proprio in quel momento stava passando una volante che ha praticamente visto tutta la scena. In un comunicato della polizia è stato poi reso noto che i tre fermati si sono detti fermamente convinti della bontà e della validità del loro gesto, sostenendo che quel tipo di persone merita di essere lapidato.

F.B.