Istanbul come Parigi: la festa prima della strage – FOTO

(Instagram)

Nella notte di Capodanno, la Turchia è stata sconvolta da un attentato, l’ennesimo di un anno di sangue per il Paese: un attentatore armato di kalashnikov e vestito da Babbo Natale, è entrato in un night club di Istanbul, nella zona europea e ha aperto il fuoco. Centinaia le persone presenti, alcune decine i morti – il bilancio provvisorio parla di 39 vittime – e molti stranieri. Chi ha compiuto la strage, che ricorda quella del Bataclan a Parigi, nonostante i dispositivi di sicurezza, è riuscito a darsi alla fuga. Proprio come nel locale parigino, all’interno del night club c’erano moltissimi giovani.

Le loro vicende personali vengono raccontate in queste ore soprattutto grazie a Instagram e alle foto apparse sul social network, postate direttamente dal locale: Natasha, Muhammett, Maryna, questi alcuni dei nomi dei giovani presenti al momento della strage e che in questa sono stati tragicamente coinvolti. Ognuno di loro viene immortalato in maniera diversa: volnovanatasha ha pubblicato il video del countdown nel nightclub, atiehrohani ha condiviso con i suoi follower l’arrivo della mezzanotte con il ponte sul Bosforo alle spalle, alaragurbuuz si è fatta fotografare con una serie di palloncini a forma di cuore.

Quindi c’è Muhammett che si è fatto scattare una foto con la grande scritta Reina alle spalle. Alcuni di loro ce l’hanno fatta, come ad esempio Natasha, la quale dopo essere scampata al tragico attentato su Instagram pubblica una sua foto direttamente dalla stazione di polizia dove è stata portata: “Dopo l’attentato sono qui. Ecco la paura che volto ha”.

GUARDA PHOTOGALLERY

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM