Milan, Raiola attende il closing per trattare il rinnovo di Donnarumma

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Gianluigi Donnarumma, nonostante i soli 17 anni, è già una colonna portante del Milan. Il suo contratto scade a giugno 2018 e del rinnovo si parla ormai da mesi. Per firmare un nuovo accordo, comunque, si attende il compimento dei 18 anni da pare del ragazzo. C’è poco da aspettare, visto che il compleanno è fissato il 25 febbraio.

E’ interesse del club rossonero blindare Gigio e anche i futuri proprietari cinesi non possono che essere favorevoli. Ma in tutta questa situazione non bisogna dimenticare la presenza di un certo Mino Raiola. E’ lui l’agente del talentuoso portiere e, stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, intende attendere il closing prima di sedersi al tavolo per trattare. Il Milan dovrebbe essere venduto entro il 3 marzo, scadenza stabilita dall’ultimo accordo Fininvest-Sino Europe.

Il noto procuratore vuole conoscere i volti dei futuri proprietari della società e i loro progetti. Solo in seguito acconsentirà a negoziare un accordo per il rinnovo del contratto di Donnarumma. I cinesi vogliono assolutamente trattenere il ragazzo, lo considerano di centrale importanza nel loro progetto. Marco Fassone, prossimo amministratore delegato e direttore generale rossonero, vedrà Raiola dopo il closing. Sino-Europe vuole che l’intesa venga trovata e in tempi rapidi, anche per allontanare le voci che danno Gigio lontano dal Milan.

L’agente italo-olandese pretenderà sicuramente un ingaggio da top player, almeno per gli attuali standard rossoneri, per il suo assistito. Siamo abbastanza sicuri che non si andrà sotto i 3 milioni di euro netti annui. E il nuovo contratto dovrebbe avere scadenza 2022. Ci sarà da trattare, soprattutto sugli eventuali bonus, ma la sensazione è che alla fine un punto di incontro verrà trovato.

Sarebbe qualcosa di clamoroso se Donnarumma non dovesse rinnovare e finisse per lasciare il Milan. Uno scenario a cui quasi nessuno riesce a pensare. La presenza di un personaggio come  Raiola alimenta sempre mille dubbi, però è difficile che Gigio faccia uno sgarbo del genere ai colori che dice di amare da quando era piccolissimo. Per i tifosi è già un idolo e lui non sembra il tipo da commettere certi tradimenti. Anche se il calcio moderno ci ha abituati a non sorprenderci di niente.

 

Matteo Bellan