9.000 scatti porno con bimbi e animali: il pervertito da record

(Websource / Sun)

Novemila immagini indecenti di bambini e “pornografia estrema con animali”. Era ed è un “archivio” ricchissimo, quello di David Carey, 33enne di Longbenton, nella contea del Tyne and Wear, in Inghilterra, che ora dovrà però vedersela con la giustizia. Il giovane è infatti accusato di aver diffuso immagini di abusi su minori di “massima gravità” e “natura estrema”. Immagini rinvenute su un telefonino, su una chiavetta USB e su un laptop di sua proprietà. Nove in tutto i capi d’imputazione a carico di questo “pervertito da record”.

Carey si è presentato nelle scorse ore alla North Tyneside Magistrates’ Court per una breve udienza. In questa fase non ha dovuto ancora dichiararsi colpevole o innocente; si è limitato a riferire le sue generalità: nome, cognome, data di nascita e indirizzo. Ma dovrà tornare in tribunale il mese prossimo. Laura Lax, della pubblica accusa, ha riferito che i reati a lui addebitati risalgono al periodo compreso tra il 1° novembre 2012 e il 25 febbraio 2016, e sarebbero stati commessi nella sua abitazione di Longbenton. Gli stessi reati, ha precisato, si riferiscono a foto e filmati che vanno dalla “categoria A”, la più grave, alla “categoria C”, la più soft. Data la gravità delle accuse e l’entità del materiale contestato all’imputato, i magistrati del tribunale suddetto si sono dichiarati “non competenti” e la causa è stata deferita al Newcastle Crown Court, dove Carey dovrà presentarsi il prossimo 1° febbraio. Fino a quella data gli è stata concessa la libertà condizionale.

(Websource / Sun)

EDS