Meningite killer, un nuovo morto. I medici: “Nessun allarme”

Meningite, in fila per vaccinarsi (PHILIPPE DESMAZES/AFP/Getty Images)

E’ morto ieri all’ospedale di Messina un 65enne ricoverato per meningite. Lo riferisce Giuseppe Nunnari, primario del reparto di malattie infettive del Policlinico, precisando: “Il quadro dell’uomo era già compromesso, poiché era cardiopatico con un edema polmonare e aveva anche la meningite. Purtroppo condizioni erano già gravissime quando è arrivato qui. Non bisogna creare allarme questo era un ceppo di Meningite diverso da quelli che si sono sviluppati in Toscana e chi è entrato in contatto con il paziente morto qui non rischia”. Nunnari precisa inoltre che “si tratta di uno streptococco e non del più grave meningocco”.

Anche se secondo gli esperti del ministero della Salute non ci sarebbe alcuna emergenza meningite, nonostante i casi mortali negli ultimi giorni, in tanti manifestano preoccupazione. Così, il commissario straordinario dell’azienda ospedaliera messinese, Giuseppe Laganga, ha dovuto anch’egli precisare: “La casistica rientra nel trend che si registra annualmente dell’azienda e al momento non esiste alcun elemento che possa far pensare a rischi di epidemia da meningite”. Nelle scorse ore, si è registrato intanto il caso del decesso di Vittorio Bonetto, il 25enne di Valperga appassionato di bici, spentosi domenica pomeriggio all’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino. Anche in questo caso, i medici sospettano si possa trattare di meningite.

 

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM