Delitto Scazzi, ecco il destino di Sabrina e Cosima

Sabrina Misseri e Sarah Scazzi (Foto dal Web)

Si avvicina il momento del giudizio di terzo grado e definitivo sulle sorti di Sabrina Misseri e sua mamma Cosima, già condannate all’ergastolo per aver ucciso la giovane Sarah Scazzi. Il giorno decisivo sarà il 20 febbraio prossimo quando la prima sezione della Cassazione deciderà il destino delle due donne. Franco Coppi, difensore di Sabrina insieme a Nicola Marseglia, spiega: “Spero che adesso possa essere fatta giustizia. E’ un caso che mi tormenta perché ho la certezza che una ragazza innocente sia in galera”. Secondo l’avvocato Coppi è chiaro come la sentenza di appello “abbia proceduto a ricostruzioni dei fatti attraverso esasperate analisi di tempi e di orari ottenuti attraverso palesi forzature di dati probatori acquisiti al processo (possiamo fin da ora ricordare le acrobazie della sentenza intorno all’orario di uscita di casa di Sarah Scazzi il 26 agosto 2010 e quelle, correlative, in merito agli avvistamenti della giovane da parte di questo o quel testimone)”.

La difesa continua a ripetere che tutto l’impianto accusatorio si sia basato sul sogno fatto dal fioraio di Avetrana, Giovanni Buccolieri. L’uomo raccontò alla commessa del suo negozio di avere sognato Cosima e Sabrina che rapivano Sarah. Lei lo riferì alla mamma, Anna Pisanò, e questa ad un Carabiniere. Secondo gli avvocati nei verbali dell’interrogatorio quel sogno diventa “magicamente” realtà e addirittura quando Buccolieri specifica che si trattava comunque di un sogno viene accusato di false dichiarazioni ai pm. Solo una secondo l’avvocato Coppi delle tante incongruenze di questo processo: lo scambio di sms tra Sabrina e Sarah, i graffi provocati da unghie sul corpo di Misseri che quando lui accusa la figlia diventano segni del lavoro nei campi, le ritrattazioni varie dello stesso Misseri e il fatto che sia stata proprio Sabrina ad avvisare i Carabinieri che il cellulare di Sarah ce l’aveva suo padre. Perché l’avrebbe fatto si chiede l’avvocato sapendo che sarebbe stata la prova contro di lei?

F.B.
TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO