In ospedale per trovare la nonna: il dramma sulla strada del ritorno

Ludovico Michielon (foto dal web)

Va a trovare la nonna in ospedale, poi mentre torna a casa è vittima di una tragedia e dopo 48 ore di agonia i medici ne dichiarano la morte. Lo sfortunato protagonista di questa drammatica vicenda è Ludovico Michielon, 16 anni, residente a Conselve. Il ragazzo era stato travolto da un’auto martedì sera mentre stava attraversando in bicicletta la Monselice-mare. Tornava appunto dall’ospedale di Padova, dove si era recato per far visita alla nonna. Ricoverato d’urgenza, a nulla è servito l’intervento chirurgico a cui il ragazzo è stato sottoposto: troppo diffuse le emorragie interne, troppo grave il trauma cranico riportato dopo l’impatto con l’asfalto da Ludovico Michielon. La famiglia dell’adolescente ha autorizzato l’espianto degli organi.

Il ragazzo viveva con la madre Viviana e con gli altri tre fratellini minori nati da una nuova relazione con il marito Dario Polonio. Dopo aver frequentato le medie a Conselve Ludovico si era iscritto ad un istituto superiore di Este. A travolgerlo, martedì sera, era stata una Citroen C4 Picasso nera condotta da M.E., marocchino di 46 anni, residente a Conselve. Ludovico Michielon ha immediatamente perso i sensi, mentre il suo investitore ha raccontato di aver fatto in tempo a evitare l’impatto dopo averlo visto spuntare davanti all’improvviso. La bici del ragazzo, secondo quanto si apprende, non aveva né fanale, né catarifrangenti. Sul posto per i rilievi erano intervenuti i carabinieri della locale stazione.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM