Assolto dall’accusa di stupro, chiede l’anonimato per i sospettati di reati sessuali – PHOTOGALLERY

Hannah Stubbs studiava fisioterapia quando ha deciso di suicidarsi nell’agosto del 2015 mentre la polizia stava investigando su presunti reati sessuali nei suoi confronti. Il presunto accusato era Elgan Varney che ora è stato dichiarato innocente ed è stato assolto. L’uomo ha chiesto che d’ora in avanti gli imputati accusati di reati sessuali debbano restare anonimi. Inoltre ha fatto le sue condoglianze alla famiglia della studentessa e in una dichiarazione letta dal suo avvocato ha criticato le tempistiche avute per la soluzione di questo processo. Il signor Varney ha scritto: “Non è un momento di festa per me, molto semplicemente perché sono stato sottoposto ad un ad prova orribile. Purtroppo non conosco le ragioni esatte delle azioni fatte da Hannah. La mia rabbia e frustrazione sono nei confronti della polizia che sapevano fin dall’inizio che non avevo commesso nessun crimine. Sono pienamento convinto che tutte le accuse sessuali dovrebbe essere studiate con attenzione, equità ed equilibrio prima di portare qualcuno davanti alla giustizia. Tuttavia è troppo facile per le persone innocenti venire accusate ingiustamente. La polizia non offre protezione a coloro che sono ingiustamente accusati e molte vite vengono distrutte. Questo è un problema che non può essere ignorato”. L’uomo ha dichiarato di aver vissuto incubo e che un episodio del genere ha un impatto devastante sulle prospettive future. Spera ora di poter raccogliere pezzi della sua vita e di essere lasciato in pace. In una dichiarazione, i genitori di Anna, Paolo e Mandy Stubbs, hanno ringraziato gli amici, la famiglia e la polizia per la loro assistenza e sostegno nel corso degli ultimi 19 mesi. Secondo le indagini Hannah si è tolta la vita per stress post traumatico, mentre il signor Varney è stato dichiarato innocente per le accuse di stupro e aggressione sessuale.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

C.C.