Vaccini, la Lorenzin all’attacco di ‘Report’: “E’ disinformazione”

(ritaglio video)

Dopo il caso ‘vaccini’ esploso in seguito alla messa in onda della puntata di ‘Report’ e l’intervento su Facebook di Matteo Renzi, prende posizione anche Beatrice Lorenzin. Il ministro della salute, tornando sul tema, ha rilevato: “Diffondere paura propugnando tesi prive di fondamento e anti scientifiche è un atto di grave disinformazione ed è quanto ha fatto ieri sera la trasmissione di Rai3 Report, dedicata al vaccino contro il Papilloma virus, il primo vaccino contro il cancro che l’uomo è riuscito a produrre. Un vaccino sicuro e di grande efficacia, a differenza di quanto è stato fatto affermare sulla tv pubblica, senza alcun contraddittorio”.

La Lorenzin ha quindi aggiunto: “Report ha dato spazio a teorie prive di base scientifica, instillando timore nei confronti di una pratica sicura, efficace e in grado di salvare migliaia di donne da un cancro aggressivo e spesso mortale. I più grandi virologi mondiali affermano che le evidenze scientifiche dimostrano in maniera inoppugnabile come l’anti Hpv sia dotato di un ottimo profilo di sicurezza e di una straordinaria efficacia. Tutto ciò accade proprio mentre medici e scienziati di ogni parte del mondo, e mentre le istituzioni internazionali e nazionali sono impegnate in una campagna mediatica a favore della salute pubblica , per controbattere ai falsi miti degli anti vax, che sfruttano paura ed ignoranza per convincere i genitori a rinunciare ai vaccini”.

Contro la trasmissione di Raitre anche Roberto Burioni, medico professore Ordinario della Facoltà di Medicina e Chirurgia Università San Raffaele, il quale da sempre fa campagna di informazione contro chi contrasta le vaccinazioni. Il medico ha postato su Facebook una foto di Stefania Rotolo, cantante e ballerina molto nota per le sue partecipazioni a trasmissioni televisive, prematuramente scomparsa nel 1981, scrivendo: “Questa nella foto – insieme a sua figlia Federica – è Stefania Rotolo, una ballerina bravissima e famosa. Tre anni dopo questo scatto è morta a 29 anni di cancro all’utero, la malattia causata da HPV che il vaccino previene in modo efficacissimo. In un mondo di vaccinati sarebbe ancora viva con la sua bambina. Lavorava in Rai, come la giornalista che ha confezionato la trasmissione di ieri sera”.

Il post di Roberto Burioni su Facebook

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM