Renzi: tre errori in un minuto nel video pubblicato su Twitter

(foto da Facebook)

Strafalcioni in serie in un video di appena un minuto pubblicato dall’ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, dopo le polemiche sui vaccini. L’ex premier era già intervenuto sulla questione con un post su Facebook e nelle scorse ore è tornato alla carica con un video su Twitter. Tre gli errori ben visibili nei sottotitoli della clip: innanzitutto la parola ‘perché’, dove l’accento è acuto e non grave. Poi tocca al più classico degli strafalcioni: ‘qual è’ viene infatti scritto con l’apostrofo, infine la parola ‘scienziato’ diventa ‘scenziato’. Renzi aveva twittato: “A noi non interessa chiudere Report, a noi interessa vaccinare i figli. Basta con le Fake News, sulla salute non si scherza”.

L’ex premier era ospite di Matrix “Lo capite che queste sono cose più serie di una trasmissione?” – ha chiesto Matteo Renzi – “Fanno una polemica che è incomprensibile. Perché fanno la polemica su Report o sul canone? La fanno per scivolare dall’argomento. Qual è l’argomento? C’è chi dice che i vaccini fanno male o che non bisogna fare la mammografia, sono parole di Beppe Grillo. Io credo che ci sia la scienza che deve decidere e non le parole di un ‘para guru’ di Genova. Io credo che debbano decidere i medici. Credo che tra Beppe Grillo e Rita Levi Montalcini o Umberto Veronesi, noi dobbiamo dare ascolto ai loro scritti e non a quello che dice uno pseudo scienziato”.

Gli strafalcioni di Renzi

GUARDA VIDEO

GM