“Non potevamo lasciarlo solo”: l’agonia di un vigile “speciale”

(Websource / archivio)

“Non è morto da solo. Io e i suoi compagni siamo stati al suo fianco sino all’ultimo momento. Non potevamo lasciarlo solo”. A parlare è Raffaele Maragno, capitano di lungo corso dei vigili urbani, dopo aver vissuto ieri mattina quello che è probabilmente l’incubo peggiore della sua vita professionale. Perché arrivato in via Magnaghi con la sua squadra sul luogo dell’incidente stradale ha scoperto che la vittima era proprio uno dei suoi vigili.
“Marcello era cosciente e lo abbiamo confortato. Gli abbiamo ripetuto che i soccorsi stavano arrivando e che tutto sarebbe andato per il meglio. Speravamo che ce la facesse. Ma non è stato così”, dice commosso.

L’ufficiale racconta che conoscere Marcello La Gioia è stata una fortuna, e averlo perso lascia un vuoto incolmabile. Il tarantino ieri mattina è andato incontro alla morte mentre si recava al lavoro, come ogni giorno. Lo scontro che è costato la vita al 49enne vigile urbano è avvenuto a poche decine di metri dal Comando cui era diretto. “La sua grande umanità e il suo coraggio – continua il capitano Maragno – erano proverbiali. E volergli bene veniva naturale. Ci mancherà”. Gli fa eco Michele Matichecchia, comandante della Polizia Locale: “Perdiamo un grande uomo e un agente dotato di immense qualità umane e professionali. Marcello era uno di quelli sempre presente. Il vigile che vuoi avere accanto nei momenti più complicati. Ho imparato a conoscerlo bene negli anni. E so bene che era un uomo di grandi doti sempre pronto a dare una mano. Purtroppo oggi siamo costretti a piangere un compagno nel senso più nobile del termine”.

Proprio ai colleghi di Marcello La Gioia è toccato l’ingrato compito di effettuare gli accertamenti sul luogo dell’incidente. Gli elementi raccolti sono stati consegnati al pubblico ministero per definire le indagini avviate sul sinistro mortale. Una volta conclusa la fase degli accertamenti preliminare e disposta la restituzione della salma ai familiari, verrà il momento di dare l’ultimo saluto a Marcello La Gioia. Un uomo di cui si sentirà fortemente la mancanza nel Comando di via Acton, e non solo.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS