Salva tre ragazzi dalla furia del mare, ma l’epilogo è tragico

(Websource/archivio)

Una donna di 34 anni è morta nel tentativo di salvare alcuni ragazzi dal mare agitato. Raffaella Esposito Arpaia, che lavorava come assistente in una casa famiglia di Acerra, nel Napoletano, non ce l’ha fatta, venendo travolta dalla forza delle onde a Paestum, in provincia di Salerno. Il fatto è avvenuto quest’oggi poco dopo le 15:00, presso la spiaggia di Torre di Mare. Il personale medico del 118, subito allertato, non ha potuto fare niente per salvarla. Raffaella è deceduta dopo aver ingerito tantissima acqua; era originaria di Sant’Anastasia (NA) ed era giunta nella località salernitana in mattinata per due settimane di vacanza, assieme ai giovani che assisteva. I ragazzi avevano deciso di tuffarsi nonostante il mare agitato, ma tre di loro si sono trovati in difficoltà per l’impetuosità della corrente. A quel punto Raffaella è andata loro incontro riuscendo a trarli in salvo anche grazie all’aiuto dei bagnini di un lido attiguo, pagando però con la propria vita.

S.L.