Abbandonata all’altare, trova il modo per non sprecare il banchetto nuziale

(Archivio/Websource)

Sarah Cummins, venticinque anni, originaria dell’Indiana, credeva di iniziare una nuova vita di amore con il suo fidanzato e invece, alla vigilia delle nozze, ha ricevuto una sorpresa tutt’altro che gradita. Il suo promesso sposo Logan infatti ha deciso di abbandonarla proprio all’altare, senza alcun preavviso. Proprio ieri 170 invitati attendevano l’arrivo del futuro marito di Sarah, ma Logan non si è presentato alla cerimonia. Sembrerebbe che i due giovani avessero litigato qualche giorno prima delle nozze per motivi che la stessa Sarah non ha voluto rendere noti.
Per pagare la cerimonia e il banchetto nuziale, la giovane ha raccontato di aver studiato e lavorato duramente per due anni, mettendo da parte i 30mila euro necessari ad organizzare i festeggiamenti. E con così poco preavviso la prelibata cena organizzata al Ritz Charles di Carmel non poteva essere annullata. La ragazza non avrebbe avuto per questo nessun tipo di rimborso.
A questo punto Sarah ha raccontato di essersi sentita distrutta ma di aver capito che era necessario reagire alla brutta notizia. “Mi è caduto il mondo addosso, ero distrutta. Ma ero anche molto arrabbiata per tutto quel cibo che sarebbe stato gettato nella spazzatura”, ha dichiarato la ragazza.

Per questo si è rivolta alla sua wedding planner, Maddie LaDow, che ha suggerito alla giovane un’idea, ovvero quella di offrire la cena, ormai già pagata, ai clochard di Indianapolis. E’ a quel punto che le due donne hanno iniziato a contattare i diversi centri di accoglienza per i senzatetto di Indianapolis, invitando le persone a “festeggiare” il non-matrimonio.
Le mancate nozze sono diventate per questo una festa per i senza tetto della città.
Sono stati messi a disposizione dalla mancata sposa anche due autobus per permettere ai senzatetto di raggiungere il luogo del party. “Domenica partirò da sola per quella che doveva essere la nostra luna di miele, nella Repubblica Dominicana. Sono nervosa, ma mi farà bene, mi renderà più forte”, ha dichiarato infine la donna alla stampa locale.

Solo il mese scorso una vicenda analoga era accaduta a Sorso, in provincia di Sassari. La donna, 39 anni,doveva convolare a nozze con un militare di ventiquattro anni, ma quest’ultimo, nel giorno delle nozze, si è tirato indietro, con una scusa. In quel caso la donna aveva preso una decisione  coraggiosa per arginare il momento difficile nel quale si era ritrovata.
Decisione coraggiosa anche quella di Katy Collins che a trent’anni, abbandonata sull’altare dal suo fidanzato, aveva deciso invece di ricominciare una seconda vita, mollare il lavoro e partire alla volta di Thailandia, India e Nepal.
BC

(Facebook/websource)
(Facebook/Websource)