15enne in fin di vita. La madre: ”La verità è diversa”

Una tragica fatalità. Un ragazzo di 15 anni, di nazionalità ucraina, è ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale Santobono di Napoli, dopo aver riportato gravi ferite mentre giocava con quattro amici, tutti minorenni, nei locali di un ristorante abbandonato a Caivano, nel napoletano. Gli adolescenti hanno dichiarato ai carabinieri che il 15enne sarebbe caduto da un’amaca che si trovava nel locale, battendo violentemente la testa. All’arrivo del 118 il ragazzo era privo di sensi ed è stato ricoverato d’urgenza. Tuttora sarebbe in pericolo di vita. La madre del ragazzo, tuttavia, non è convinta della versione dell’accaduto fornita dagli amici della vittima e si è quindi rivolta all’avvocato Angelo Pisani. ”Secondo la famiglia del 15enne – spiega il legale – la gravità delle ferite non è assolutamente compatibile con una caduta da un’amaca. La verità potrebbe essere anche molto diversa”. Il ristorante abbandonato in cui è avvenuta la vicenda è il “Free Time” di traversa Matteotti a Caivano, lo stesso comune in cui risiedono il 15enne ferito e i quattro amici.

M.O.

TUTTE LE NEWS DI OGGI