Il recupero dei piccoli cadaveri

PECHINO, 30 Marzo – Il corrispondente dalla Cina del quotidiano “Notizie”, rende noto all’Italia il ritrovamento di 15 cadaveri di neonati nel fiume che scorre vicino a Nining. L’età dei piccoli corpi non è stata ancora determinata, ma si ipotizza la possibilità che tutti i 15 corpi possano appartenere a neonati, uno addirittura un feto. Le dichiarazioni rilasciate dalle autorità cinesi parlano dell’avvenimento come il risultato degli aborti praticati nell’ospedale della città. Alcuni testimoni riferiscono infatti che i corpi avevano “etichette” con precisi riferimenti alla data di nascita ed al nome della madre, ma non all’eventuale ospedale di provenienza.

Emiliano Tarquini