Vescovo di Norvegia si dimette: “Ho abusato di un minorenne”.

E’ sotto schock la chiesa cattolica norvegese per le dichiarazioni di un ex vescovo cattolico di origini tedesche, Georg Muller, che ha confessato di aver abusato di un minorenne una ventina d’anni fa e di questa vergogna il Vaticano ne era a conoscenza da più di un anno.

 

Secondo il quotidiano norvegese “Adresseavisen”, la vittima, un piccolo cantore oggi trentenne, avrebbe ricevuto un risarcimento per le violenze ricevute. Le dimissioni del vescovo di 58 anni , originario di Trevi, in Germania, erano state giustificate ufficialmente per incompatibilità, ma la vera causa fu la confessione del suo crimine, ha reso noto in comunicato la chiesa cattolica norvegese.

Il vescovo di Trondheim e Oslo, Bernt Eidsvig, ha dichiarato che la vicenda non fu resa pubblica a suo tempo perché la vittima non voleva visibilità, mentre la chiesa manifesta il suo sdegno per Muller ed evidenzia anche il fatto che l’ex-vescovo non ricoprisse nessuna mansione ufficiale.

Durante l’indagine interna, Muller ripeté che il bambino del coro fu l’unica vittima dei suoi abusi, al quale è stato versata un’indennità di oltre 50mila euro.

Giampaolo Cufino