Minicar, allo studio del governo un esame di pratica

Il governo sta valutando la possibilità di istituire un esame di pratica per l’abilitazione alla guida delle minicar. E’ quanto dichiarato questa mattina dal ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, nel corso della conferenza stampa tenutasi questa mattina in occasione della presentazione della nuova denominazione e del nuovo logo del Centro di coordinamento nazionale per la viabilità, Matteoli ha infatti sostenuto che il governo non può restare insensibile all’alto numero di incidenti in cui vengono coinvolte queste vetture, quindi “bisogna trovare un altro tipo di valutazione per le minicar che non possono essere equiparate al motorino”. Il capogruppo del Pd in Commissione Trasporti alla Camera, Michele Meta, sostiene che l’introduzione della prova pratica sia necessaria. “Si tratta -spiega Meta- di applicare la normativa europea che prevede l’obbligo della patente anche per i giovani conducenti minorenni”.
Il presidente del Codacons Carlo Rienzi propone invece di abbassare a 16 anni il limite di età per conseguire la patente di guida. Secondo Rienzi, infatti, il limite dei 18 anni porta “molti giovani ad anticipare i tempi, mettendosi a 15 anni alla guida di queste microcar, che sono automobili a tutti gli effetti, pur non avendo le indispensabili conoscenze teoriche e pratiche”.
E ieri pomeriggio si è verificato a Roma l’ennesimo incidente. In via Baldo degli Ubaldi un quindicenne a bordo di una minicar ha tagliato la strada ad una pattuglia di carabinieri in motocicletta. Il ragazzo si è fermato a prestare soccorso e i due militari sono stati ricoverati in ospedale,con sette e quindici giorni di prognosi.

Tatiana Della Carità