Funerali di Raimondo Vianello, la folla porge l’ ultimo saluto

    Nella chiesa di Dio Padre a Segrate si sono radunate oltre un migliaio di persone per dare l’ ultimo saluto alla salma di Raimondo Vianello. Un caldo e commosso applauso ha salutato l’arrivo di Sandra Mondaini che da giovedì mattina è rimasta chiusa in casa nella residenza Aquario, a pochi minuti di distanza e che si è presentata al funerale con un volto molto sofferente e con un vistoso bendaggio sopra un occhio. Poi è stata sistemata a fatica su una sedia a rotelle dal suo maggiordomo filippino che l’ ha accompagnata fin vicino alla bara del marito defunto e dove ha ricevuto le condoglianze di amici e colleghi, tra cui il premier Berlusconi, arrivato appositamente da Roma, che si è avvicinato accarezzandole a lungo i capelli e le è rimasto accanto riuscendo anche a strapparle un sorriso.

    La funzione religiosa è stata celebrata da monsignor Carlo Piacentini che durante l’ omelia ha ricordato l’ attore e presentatore con parole commoventi e piene di ringraziamenti: “Senza retorica diciamo che Raimondo Vianello è stata una brava persona e lo dimostra l’affetto della gente. Ci ha fatto ridere tutti da più di 50 anni: non è semplice far ridere nel tempo quando cambiano sensibilità e generazioni. Occorre classe e qualità non comuni: Raimondo Vianello ha fatto ridere l’Italia intera e ora l’Italia gli è giustamente grata” ha detto Piacentini. “Sono rimasto colpito dall’affetto da cui è stato circondato in questi giorni. Si percepivano nella gente i segni di un legame particolare. E’ come se fosse entrato nelle case di tutti e appartenesse alla vita di tutti”, ha proseguito, “ha fatto ridere tutti con garbo, eleganza e ironia. Non è mai stato volgare, mai sopra le righe, era autoironico e non si prendeva troppo sul serio”. Diversi passaggi dell’ omelia sono stati accolti da lunghi applausi dalla folla che si è accalcata fuori alla chiesa e che assisteva all’ ultimo saluto dai maxischermi appositamente posizionati per l’ evento.

    Dopo le esequie la salma partirà per Roma per essere interrata nella tomba di famiglia al cimitero del Verano. Nel pomeriggio arriveranno a poca distanza l’uno dall’altro Fedele Confalonieri e Piersilvio Berlusconi, rispettivamente presidente e vice di Mediaset. Poi direttori di rete, compagni di lavoro, vallette storiche e più recenti, il sindaco Pd di Cologno Monzese, Mario Soldano con la fascia tricolore, il vicario monsignor Carlo Faccendini per la benedizione e Luxuria, Piero Chiambretti e Alfonso Signorini. Piange Annalisa Minetti, la cantante cieca che vinse il Sanremo da lui presentato. “Mi disse il Signore ti ha tolto una cosa – racconta – e te ne ha data un’altra”: la voce.

    Al termine del rito funebre, Sandra Mondaini è stata riaccompagnata fuori sulla sua sedia a rotelle e una volta seduta in auto ha chiesto immediatamente una sigaretta. Mentre fumava le si sono avvicinati per fargli le condoglianze molti dei personaggi che hanno assistito al funerale. La gente assiepata fuori le ha ancora più volte urlato «coraggio» e ha applaudito verso di lei.

    Luigi Ciamburro