Volley femminile, Coppa Italia: Villa Cortese stende Jesi e va in finale contro Bergamo

Sarà Foppapedretti Bergamo-MC-Carnaghi Villa Cortese la finalissima della SEAT Coppa Italia 2010 in svolgimento al 105 Stadium di Rimini, riempito oggi da quasi quattromila spettatori.

Con una prova maiuscola l’MC Carnaghi Villa Cortese ha strapazzato con un perentorio 3-0 nella seconda semifinale la Monte Schiavo Banca Marche Jesi e domani pomeriggio alle ore 16.00 contenderà alla formazione di Micelli il trofeo che assegna la coccarda tricolore e qualifica alla Champions League 2010/11.
Contro la Monte Schiavo Banca Marche Jesi, la squadra di Abbondanza ha disputato una gara praticamente perfetta: Aguero in grande evidenza, Secolo cinica in attacco e puntuale in copertura, sontuosa Cardullo, presente ovunque con giocate difensive di grande valore.
Le marchigiane sono apparse troppo rinunciatarie, poco lucide in attacco, dove Sokolova e Calloni si sono salvate dal naufragio generale. In difficoltà Dall’Igna, sostituita da Nesic nel corso della partita con Cerioni.
Nel primo set è l’MC Carnaghi a graffiare in attacco: Berg serve i palloni che scottano ad Aguero (17-11), mentre Secolo garantisce qualità anche in difesa. Proprio l’attaccante trevigiana si mette in luce con alcune giocate (20-13) che scaldano le mani degli oltre 500 supporters cortesini sugli spalti. La Monte Schiavo Banca Marche soffre il gioco spumeggiante di Berg e crolla sotto i colpi ancora di Secolo (23-16) e di Cruz, al set ball griffato da Aguero con un attacco di forza (25-18).
Nella seconda frazione è ancora la squadra di Abbondanza a premere sull’acceleratore (8-5), prima del ritorno di Jesi che si aggrappa alle giocate di Sokolova (12-11). Una doppia di Berg (13-13) rimette in gioco le marchigiane che escono dalla scena alla distanza sotto i colpi di una scatenata Aguero (15-13) e di Anzanello che mura Rinieri (16-13). Durisic si conferma di livello, fermando Negrini, mentre Calloni prova a tenere a galla la propria squadra (19-15). Dentro Tirozzi per Negrini, ma Villa Cortese non perdona e dopo una timida reazione di Jesi, vince la seconda frazione (25-20) sul regalo di Bown in battuta.
Monologo dell’MC Carnaghi Villa Cortese nel terzo set. Aguero e Cruz (12-9) tengono distanti le avversarie, che via via escono dalla scena. Una grande difesa di Cardullo manda a bersaglio Manu Secolo (17-13) ed è una cavalcata trionfale per la squadra di Abbondanza che chiude la partita sul 25-15 e domani sfiderà le campionesse d’Europa della Foppapedretti Bergamo nella finalissima della SEAT Coppa Italia A1 2009/10.

Le voci dei protagonisti
Marcello Abbondanza (All. MC-Carnaghi Villa Cortese):
“Abbiamo messo in campo una grande prova, la gara di campionato contro Jesi era stata molto diversa, perché Jesi aveva giocato una partita quasi perfetta. Quella contro Bergamo sarà una finale equilibratissima tra due squadre che schierano probabilmente le due palleggiatrici che hanno avuto il miglior rendimento in questa stagione e che giocano in maniera non troppo differente”.

Dragan Nesic (All. Monte Schiavo Banca Marche Jesi): “Devo fare i complimenti a Villa Cortese che questa sera, come evidenziano le statistiche, ci è stata superiore in tutto. Hanno ricevuto con una percentuale quasi dell’80% e in questi casi, con attaccanti come le loro, diventa tutto molto semplice”.

Taismary Aguero (MC Carnaghi Villa Cortese):Una grande prestazione corale, un gruppo magnifico che gioca sulle ali dell’entusiasmo. Felici per l’accesso alla finale di SEAT Coppa Italia A1. Domani per battere Bergamo sarà necessaria tanta testa e voglia di vincere. Bisognerà sbagliare poco e rimanere concentrate per tutta la partita. Sono fiduciosa, anche perché noi sappiamo giocare molto meglio di come abbiamo fatto oggi”.

Raffaella Calloni (Monte Schiavo Banca Marche Jesi) Dispiace mancare gli appuntamenti che contano. Non abbiamo giocato bene, e le nostre avversarie ci hanno punito ad ogni nostra minima ingenuità. Peccato perchè abbiamo lavorato per un anno intero per arrivare a questo appuntamento e non abbiamo saputo sfruttare l’occasione. Onore a Villa Cortese”.

SEAT Coppa Italia A1 – Final Four di Rimini
La finale
Domenica 18 aprile ore 16.00 (diretta Sky Sport 2/2HD)

Foppapedretti Bergamo – MC-Carnaghi Villa Cortese
Arbitri: Luca Sobrero – Fabrizio Padoan

La storia delle due formazioni nella Coppa Italia A1
Per la Foppapedretti Bergamo quella di domani sarà la decima finale di Coppa Italia A1. Le orobiche hanno alzato 5 volte la Coppa Italia A1 trionfando nelle stagioni 1995/96 (contro Modena), 1996/97 (sempre contro Modena), 1997/98 (contro Reggio Emilia), 2005/06 (contro Jesi) e 2007/08 (contro Pesaro). Per quattro volte le rossoblù hanno invece raggiunto e perso la Finale: nel 2000/01 (ko con Reggio Calabria), 2001/02 (ko con Modena), 2003/04 (ko con Novara) e 2004/05 (ko con Perugia). In due occasioni il cammino delle orobiche si è interrotto in semifinale (2006/07 out contro Pesaro e la scorsa stagione con Novara), in tre nei Quarti (98/99 con Perugia, 99/00 con Reggio Emilia e 02/03 con Firenze) e una sola volta negli Ottavi (94/95 con Reggio Emilia).
L’MC-Carnaghi Villa Cortese ha invece raggiunto la finale di Coppa Italia A1 alla prima partecipazione alla manifestazione. Prima di sconfiggere la Monte Schiavo Banca Marche Jesi si era qualificata per la Final Four eliminando nella doppia sfida dei Quarti l’Asystel Volley Novara, sconfitta due volte per 3-1.

.