Figlio di Micheal Douglas condannato a 5 anni per spaccio di droga

Il giudice federale Richard Berman è stato clemente con Cameron Douglas: 5 anni da scontare dietro le sbarre, invece dei canonici dieci per spaccio di stupefacenti. Il giudice durante la condanna ha affermato “questa è la sua ultima chance”. Nell’aula di tribunale di Manhattan era presente anche il padre di Cameron, la star del cinema Michael Douglas, che ha ascoltato Eberman raccontare tutta la storia di abuso di droghe di suo figlio. Cameron ha cominciato a fare uso di stupefacenti già a 13 anni.

Il ragazzo è stato arrestato lo scorso anno mentre vendeva metamfetamine e cocaina al Gansevoort Hotel nel Meatpacking District. Il figlio dell’attore hollywoodiano era il mediatore in un accordo per trasportare 220 grammi di metamfetamine dalla costa occidentale a quella orientale, per poi ovviamente vendere la droga. La metanfetamina costa circa 80 dollari al grammo, ciò significa che Douglas aveva per le mani circa 18.000 dollari di sostanze stupefacenti.

Forse Berman è rimasto colpito dalla lettera pubblica scritta da Micheal Douglas in difesa del figlio, in cui si assumeva molte colpe per non essere stato in grado di crescerlo ed educarlo nel modo giusto.

America24

.