Istat, calano le vendite al dettaglio su base annua

Le vendite al dettaglio a febbraio sono diminuite dello 0,4% su base annua, mentre hanno segnato un incremento dello 0,1% su base mensile. Lo comunica l’Istat che sottolinea come le vendite di prodotti alimentari, in particolare, a febbraio hanno registrato una flessione dell’1,3% rispetto a febbraio 2009 e un aumento dello 0,3% rispetto a gennaio 2010; le vendite di prodotti non alimentari sono invece aumentate dello 0,1% su base annua mentre sono rimaste invariate su base mensile. Nell’ultimo trimestre (dicembre 2009-febbraio 2010) le vendite al dettaglio sono diminuite dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti.

Nel bimestre gennaio-febbraio 2010, invece, la flessione e’ stata dell’1,4% rispetto allo stesso periodo del 2009.

Il calo tendenziale delle vendite registrato a febbraio deriva da un aumento dell’1,3% delle vendite della grande distribuzione e da una flessione dell’1,5% di quelle delleimprese operanti su piccole superfici.

Nella grande distribuzione, in particolare, sono diminuite le vendite di prodotti alimentari (-0,4%) mentre sono aumentate quelle di non alimentari (+2,7%). Nelle imprese su piccole superfici le vendite invece sono state negative sia per gli alimentari (-2,9%) che per i non alimentari (-1,1%). Tra le diverse tipologie di imprese della grande distribuzione la crescita piu’ ampia ha riguardato gli esercizi non specializzati a prevalenza non alimentare (+3,8%), mentre l’unica diminuzione ha riguardato i discount di alimentari (-0,3%). Per quanto riguarda la dimensione delle imprese, l’unico aumento e’ stato registrato da quelle con almeno 50 addetti (+1,6%). Tra i prodotti non alimentari si sono avuti andamenti moltodifferenziati per i vari gruppi merceologici.

Gli aumenti piu’ significativi hanno riguardato supporti magnetici e’ strumenti musicali (+5,7%), foto-ottica e pellicole (+3,4%) ed elettrodomestici, radio, tv e registratori (+3,3%); le flessioni piu’ marcate si sono avute per l’utensileria per la casa e ferramenta e i prodotti farmaceutici (rispettivamente -1,7% e -1,5%).

A febbraio le imprese al dettaglio hanno dichiarato in media 24,8 giorni di apertura, come nel febbraio 2009.

Confesercenti

.