L’Inter torna in vetta: Atalanta battuta 3-1.

Chivu, autore del goal del 3-1

Gara che si preannuncia combattuta considerata la posta in palio per le due squadre: l’Inter vuole tornare in vetta al campionato sperando in una vittoria della Sampdoria sulla Roma, l’Atalanta deve salvarsi e conquistare i tre punti per scappare dalla zona retrocessione.

FORMAZIONI

Mourinho fa turn-over in difesa con Javier Zanetti costretto ad arretrare nella posizione di Maicon che guarderà la partita dalla tribuna a causa del recente infortunio procurato dallo scontro fortuito con Messi, martedì scorso; coppia centrale inedita Cordoba-Materazzi con Chivu terzino sinistro; centrocampo a tre con Stankovic, Mariga e Muntari e Sneijder alle spalle della coppia titolare Eto’o-Milito. In panchina, il giovane attaccante Marko Arnautovic, finora poco utilizzato da Mourinho.

L’Atalanta risponde con un 4-4-1-1 che vede Coppola in porta che sostituisce l’infortunato Consigli; per il resto formazione titolare con Cristiano Doni preferito a Nicola Amoruso.

PRIMO TEMPO

La gara inizia in salita per gli uomini di Mourinho, complice un errore della coppia centrale Cordoba-Materazzi, che perdono d’occhio Tiribocchi il quale, lanciato a rete da Doni sul filo del fuorigioco, insacca al 5′. La squadra di casa cerca subito di reagire e al 24′  trova il goal con il solito bomber di razza, quale Diego Alberto Milito, che beffa il portiere con un pallonetto che termina in rete. Partita che dunque viene dominata dall’Inter che raddoppia al 34′ con il primo goal di Mariga con la maglia nerazzurra, che finalizza un’azione corale. Il giovane centrocampista non giocava titolare dalla disfatta contro il Catania, quando fu sostituito al termine del primo tempo. Terminano i primi 45 minuti con un colpo di testa di Doni che termina alto sopra la traversa.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa, lo Special One toglie Sneijder (risentimento muscolare al retto femorale della gamba sinistra) e inserisce Cambiasso, passando così al rombo con l’argentino vertice basso. L’Atalanta si rende subito pericolosa con un bel tiro di Guarente che termina di poco sopra la traversa. Al 3′ della ripresa Julio Cesar devia in calcio d’angolo una potente punizione dal limite di Manfredini. Dopo i primi 10 minuti di dominio atalantino, si gioca su ritmi più blandi, con l’Inter che cerca di chiudere la partita. Al 32′ Chivu segna il goal della tranquillità con un bellissimo sinistro dalla distanza. Al 35′ entra Arnautovic per il Principe Milito; finora, per il giovane attaccante, solo 58 minuti di gioco in prima squadra. Proprio Arnautovic al 40′, dopo aver recuperato palla, va vicino al goal con un potente destro da fuori area.

Gara che termina 3-1 con reti di Tiribocchi al 5′, Milito al 24′, Mariga al 35′ e Chivu al 78′; Mariga e Zanetti migliori in campo. L’Inter torna in vetta a +2 sulla Roma, in attesa del posticipo di domani e ottiene la quarta vittoria consecutiva. Una prestazione rassicurante che permette adesso ai nerazzurri di concentrarsi per l’importantissima partita di mercoledì contro il Barcellona, che potrebbe garantire all’Inter l’accesso alla finale di Champions League.

Giovanni Modica Scala

.