Il Napoli domenica pomeriggio affronta il Cagliari in una sfida dal sapore europeo. Dopo il bagno di entusiasmo derivato dalla vittoria esterna conquistata in casa del Bari, gli azzurri sono chiamati a dare una risposta concreta alle aspettative della tifoseria che affollerà lo stadio per dare la giusta spinta alla propria squadra del cuore. Mazzarri avrà a disposizione i rientranti Aronica, Cannavaro, Dossena e Maggio anche se solo il capitano troverà posto dal primo minuto, per gli altri si profila solo panchina. Nello schieramento di centrocampo potrebbero essere confermati Campagnaro a destra e Zuniga a sinistra, già visti all’opera in Puglia con discreti risultati. In avanti ancora spazio a Denis che prende posto al centro dell’attacco e sostituisce Quagliarella che sconta il suo secondo turno di stop forzato. Il Cagliari del nuovo allenatore Melis arriva a Napoli con la voglia di dimostrare che ha ancora qualcosa da dire al campionato e col volere di ripetere le prestazioni degli ultimi anni. La squadra sarda è infatti una delle bestie nere del Napoli degli ultimi anni. Queste potrebbero essere le probabili formazioni:

NAPOLI (3-4-2-1): 26 De Sanctis; 13 Santacroce, 28 Cannavaro, 2 Grava, 14 Campagnaro, 5 Pazienza, 23 Gargano, 16 Zuniga; 7 Lavezzi, 17 Hamsik, 19 Denis. A disposizione: 1 Iezzo, 77 Rinaudo, 6 Aronica, 8 Dossena, 18 Bogliacino, 21 Cigarini, 9 Hoffer. Allenatore Mazzarri.

CAGLIARI (4-3-1-2): 22 Marchetti; 15 Marzoratti, 21 Canini, 13 Astori, 31 Agostini; 4 Dessena, 5 Conti, 10 Lazzari; 7 Cossu; 30 Ragatzu, 32 Matri. A disposizione: 24 Lupatelli, 3 Ariaudo, 20 Barone, 18 Parola, 28 Nainggolan, 9 Nenè, 27 Jeda. Allenatore Melis.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

Pino Chianese – NapoliSoccer