Battere il Milan per riappropiarsi del quarto posto in classifica. Palermo ci crede, sospinto dal calore del pubblico del finora inespugnato Barbera. Hernandez vince il ballottaggio con Cavani e farà coppia con Miccoli in attacco, dall’altra parte, causa infortuni e squalifiche, scelte obbligate per Leonardo che non ha più niente da chiedere al campionato, se non la preoccupazione di difendere il terzo posto. Se i rossoneri dovessero perdere, direbbero matematicamente addio allo scudetto.

Palermo batte Milan 3 a 1

 

 

PALERMO-MILAN 3-1
9′ Bovo (P), 18′ Hernandez (P), 55′ Seedorf (M), 69′ Miccoli (P) 

PALERMO (4-3-1-2) – Sirigu; Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti; Migliaccio (65′ Bertolo), Liverani (89′ Blasi), Nocerino; Pastore; Hernandez (57′ Cavani), Miccoli.
A disposizione: Benussi, Budan, Calderoni, Blasi, Celustka. Allenatore: Delio Rossi.

MILAN (4-3-1-2) – Dida; Zambrotta (61′ Inzaghi), Oddo, Thiago Silva, Antonini; Gattuso, Pirlo, Jankulovski (81′ De Vito); Seedorf (87′ Mancini); Huntelaar, Ronaldinho.
A disposizione: Abbiati, Strasser, Romagnoli, Albertazzi. Allenatore: Leonardo.

ARBITRO – Paolo Romeo di Verona