La ribellione del toro ‘Valeroso’: il matador Josè Tomas rischia la vita

Il toro 'Valeroso' incorna Josè Tomas

Il padrone che morde il cane, e il toro quasi-mata il torero. Fa notizia la vicenda capitata ad una delle più grandi star della corrida internazionale, il torero spagnolo Josè Tomas (34 anni), rimasto gravemente ferito ad una gamba durante la corrida ad Aguascalientes, nella zona nord orientale del Messico, in occasione della ‘Feria de San Marcos’: l’uomo è stato trasferito d’urgenza in ospedale dove gli è stato praticato un intervento di emergenza. Il toro “Valeroso”, incornando Tomas alla gamba, ha provocato una grave emorragia recidendo l’arteria femorale: i medici presenti alla corrida, preoccupati delle gravi condizioni del matador spagnolo e prima di trasportarlo in ospedale, hanno lanciato un appello per richiedere donazioni di sangue che potessero aiutare Tomas. L’intervento chirurgico per ridurre la ferita alla gamba e suturare l’arteria è durato circa tre ore e mezzo: il famoso torero, attualmente, sembra essere fuori pericolo, ma la prognosi resta riservata per altre 72 ore.

Emiliano Tarquini

.