Cheryl Cole, 300 mila euro per mezz’ora di concerto

Nel libero mercato ognuno fa il suo prezzo, e ogni artista, cantante, professionista in genere è libero di chiedere la somma che più preferisce, soprattutto se poi c’è qualcuno che è pronto a pagarla senza batter ciglio!

Più la domanda è alta e più il prezzo lievita! Però a volte si esagera con le richieste esorbitanti, come quella “sparata” ultimamente dalla bella Cheryl Cole.

D’accordo che è una delle cantanti più belle e più brave, d’accordo che è il giudice nella versione inglese di X-Factor ed è stata di recente eletta la donna più sexy del mondo dal magazine FHM, ma quanto è troppo è troppo!

La cantante britannica per solo mezz’ora di performance canora ha avuto il coraggio di chiedere ben 250 mila sterline, ossia circa 300 mila euro!

La cosa più incredibile è che per Cheryl è stato un fuoriprogramma inaspettato, quasi una “scocciatura”, visto che la richiesta è venuta all’ultimo momento dalla nota gioielleria De Grisogono, organizzatrice di una cena party in un hotel prestigioso di Cannes, l’Hotel du Cap.

Il marchio della gioielleria di lusso, pur di avere la giovane e bella cantante in veste di guest star della serata è stata pronta a pagare la cifra stellare!

La bella 26enne originaria di Newcastle si è esibita davanti a un pubblico d’eccezione formato da nobili e vip vari, tra cui Naomi Campbell e Margherita Missoni.

Ora si capisce perché il conto bancario di Cheryl Cole sia aumentato del 150% nell’ultimo anno, tanto che il Sunday Times l’ha posizionata al quarto posto nella lista dei più ricchi al di sotto dei 30 anni.

E grazie, con il suo cachet! Se si fa pagare ogni volta così profumatamente, ben presto insidierà il primo posto.

La cantante è impegnata nell’apertura del tour dei Black Eyed Peas, e quella performance improvvisata dentro l’Hotel du Cap è stato uno strappo alla regola. Ma certamente a Cheryl Cole non sarà dispiaciuto il fuoriprogramma visto la somma ottenuta con soli 30 minuti di lavoro.

Terminato il matrimonio con il noto calciatore del Chelsea e della nazionale inglese Ashley Cole in seguito a uno scandalo sessuale, la carriera di Cheryl Cole però non conosce crisi ed anzi è in continua ascesa grazie alla sua bravura ma soprattutto alla sua bellezza fuori dal comune.

D’accordo, ma 250 mila sterline per cantare solo 30 miseri minuti è uno schiaffo alla miseria, e con la crisi economica mondiale in atto, è inconcepibile, inaccettabile, immorale.

C’è chi non riesce a guadagnare tutti quei soldi nemmeno lavorando una vita intera.

Fabio Porretta