Afghanistan, 50 bambine intossicate dal gas in una scuola

A Kunduz, nel nord dell’Afghanistan, 50 alunne di una scuola sono rimaste intossicate da un gas e sono state ricoverate in ospedale con sintomi da avvelenamento. Le forze di sicurezza afghane sospettano che possa trattarsi di un attacco dei talebani che, com’è noto, sono fortemente contrari all’istruzione femminile. Intossicati anche alcuni insegnanti.
“Ero in classe -racconta Sumaila, 12 anni, una delle ragazzine intossicate- quando ho sentito un odore simile a quello di un fiore. Ho visto le mie compagne e il professore svenire e quando ho riaperto gli occhi ero in ospedale”. “Sono molto impaurita -prosegue ancora la piccola- e i miei genitori sono preoccupati. Non so se mi permetteranno di tornare a scuola”.

Tatiana Della Carità