Roma, condannato a 17 anni lo stupratore dei garage

Luca Bianchini al momento dell'arresto

Oggi la VII sezione del Tribunale collegiale di Roma, presieduta da Aldo Scivicco, ha condannato Luca Bianchini a 17 anni di reclusione. Il ragioniere 34enne è accusato di tre episodi di violenza sessuale avvenuti in altrettanti garage condominiali della Capitale tra aprile e luglio del 2009, nei quartieri dell’Ardeatino e della Bufalotta. Ad incastrare Bianchini, che si è sempre dichiarato innocente, è stato anche l’esame del Dna.
Una delle vittime dello stupratore, che ha assistito a quasi tutte le udienze, al momento dellla lettura della sentenza è scoppiata in lacrime e ha abbracciato il pm Antonella Nespola, ringraziandolo per come ha condotto l’intero processo.

Tatiana Della Carità

loading...