Vietati i lavori con la p.a. alle aziende del gruppo Anemone

Diego Anemone

A quattro delle sei aziende del gruppo di Diego Anemone è stato imposto il divieto di lavorare con la pubblica amministazione per otto mesi. Il provvedimento è stato disposto oggi dal gip di Perugia Massimo Ricciarelli, che ha quindi deciso di non procedere al commissariamento delle ditte -come invece richiesto dalla procura del capoluogo umbro- ma di vietare comunque i contatti tra le imprese in questione e la p.a. Le aziende coinvolte sono la ‘Anemone costruzioni’, la ‘Tecnocos’, la ‘Redim 2002’ e la ‘Appalti lavori progetti internazionale’. Restano escluse dalle misure le altre due società del gruppo, la ‘Salaria sport village’ e la ‘Sportiva Romana’, in merito alle quali il gip deve ancora pronunciarsi. Per le due aziende sportive i pm perugini hanno avanzato l’istanza di commissariamento in particolare in relazione alle indagini condotte sugli appalti per i mondiali di nuoto di Roma.

Tatiana Della Carità