L’Italia pareggia anche il suo secondo impegno, non mettendo a rischio la qualificazione ma perdendo di credibilità. I giocatori oceanici vanno in vantaggio su un errore di Cannavaro e una fortunosa punizione. Gli azzurri pareggiano allo scadere del primo tempo con rigore procurato da De Rossi e realizzato da Iaquinta. Nel secondo tempo prodotto tanto ma il risultato non cambia.

Marchetti 6.5 nessuno tira verso la porta di Marchetti, il goal è un qualcosa di impossibile col giocatore smarcato davanti alla porta. Due tiri a fil di palo e il portiere cagliaritano è attento.
Chiellini 6: Contro lo strapotere fisico dei Nezeolandesi Chiello è l’unico che si regge in piedi, anche se di gomitate ne prende a ripetizioni. Va un pò in bambola ma regge la difesa da solo.
Cannavaro 4: Un giocatore finito. Non è possibile che si prendano gol solo per colpa sua. Determinante sul goal, non si regge in piedi e subisce. Nel secondo tempo allo scadere Wood gli fa un sombrero e lui rimane fermo, quasi quasi andiamo a casa e lui non se ne rende neanche conto.
Criscito 6: In calo rispetto alla prima perchè meno porpositiva ma tiene la posizione e non sbaglia niente.
Zambrotta 6.5: Corre e tanto, soprattutto nel primo tempo. Ma di palle buone ne mette poco, comunque una prestazione con la P maiuscola.
Montolivo 7.5: Perfetto, come farà Lippi a metterlo in panca col ritorno di Pirlo? Da la sostanza e la classe al centrocampo e poi capisce che crossare è inutile, bisogna tirare. Prende un palo e un altro tiro gli viene respinto, gioca una grande partita.
De Rossi 6.5: Buonissimo il primo tempo, poi piano piano sparisce fino a eclissarsi. Indispensabile per il nostro centrocampo.
Pepe 6: Corre tantissimo spesso a vuoto ma almeno corre. Gioca pochi palloni ma è comunque quello che sembra messo meglio fisicamente degli italiani.
Marchisio 6: Nonostante le tante critiche ricevute io mi sento di premiare questo ragazzo. Giovanissimo e lanciato titolare da Lippi facendogli ricoprire ogni ruolo tranne il suo. Marchisio è un centrale con licenza di sganciarsi ma si adatta a ogni ruolo. Non si propone sul fondo semplicemente perchè non è cosa sua ma gioca una partita di grande sacrificio a ricalcare dove gli altri poi non ci sono. Bravo e zitto chi lo critica, giochi lui.
Camoranesi 6.5: L’unico che da un pò di dinamismo, spesso crea la superiorità numerica ed è quello che manca all’italia. Certo discontinuo ma è quello che da più velocità alla manovra.
Iaquinta 5.5: Nonostante il gol non convince. Sembra non aver feeling con l’ambiente non essendo mai al posto giusto e soprattutto al momento. Vicino alla sufficienza perchè comunque si impegna come pochi però servirebbe un finalizzatore vero.
Gilardino 4: Che fine ha fatto Gilardino? Questo è il vero quesito, un giocatore anonimo che tocca 2 palloni in altrettante partite. Lippi insiste ma sembra che sia il momento del Pazzo.
Pazzini sv: Entra in pieno marasma e non riesce nel compito di combinare qualcosa.
Di Natale 5: Bravo solo nel disimpegnarsi e tirare in porta ma una prestazione davvero anonima. In campionato ha fatto 29 goal stasera poco. anche se meriterebbe una chance da titolare. Doveva cambiare la partita ma non l’ha fatto.

Lippi 6: Fa quello che deve fare, ha poche colpe se non quella di far giocare ancora Cannavaro.

Matteo Fantozzi