Borghezio attacca il Pdl

In un’intervista rilasciata al quotidiano online affaritaliani, l’europarlamentare leghista Mario Borghezio attacca alcuni pezzi del Popolo della Libertà. Presenti perfino all’interno del governo. << Una parte non indifferente del governo è contro il federalismo>>.

I nemici sono <<Quelli che sono legati al vecchio sistema. E sono moltissimi. Quelli della cricca ad esempio non possono certo essere federalisti. E poi tutti quelli che non vogliono il cambiamento, i gattopardi della politica che si sono imbucati nel partito di Berlusconi e che a differenza di lui non si sognano proprio di cambiare nulla>>.

Il leghista ha espresso anche un giudizio durissimo sui politici in mano all’alta burocrazia contraria al federalismo.

Quando le domande hanno preteso dei nomi, Borghezio non si è tirato indietro: <<Fini, La Russa e Frattini. Perché rappresentano culture politiche e interessi che stanno esattamente all’opposto della rivoluzione e del cambiamento federalista>>.

Quale sarà il motivo di questa esternazione?

Marco Di Mico