Strage di Viareggio, 18 indagati

Sono 18 gli indagati dalla procura di Lucca per la strage ferroviaria di Viareggio, verificatasi il 29 giugno del 2009.  Una nota della procura precisa che il numero degli indagati potrebbe crescere “in rapporto ai vari profili di colpa identificati”. “Gli approfondimenti investigativi continuano in molteplici direzioni -si legge ancora nel documento- nello sforzo di non lasciare inesplorato alcun elemento nella ricognizione delle cause di quella tragica vicenda e delle relative responsabilità, malgrado la notevole complessità del lavoro di acquisizione, anche all’estero, del necessario materiale probatorio, del suo controllo, della verifica dei diversi titoli di responsabilità (distribuiti anche nel tempo) e degli accertamenti tecnici da svolgere”. L’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti non esclude l’arrivo di un avviso di garanzia a suo nome. “Il disastro è stato molto grave -ha detto Moretti- Quindi è ragionevole pensare che la magistratura voglia approfondire qualsiasi cosa e che questi approfondimenti possano avvenire anche attraverso avvisi di garanzia. In fondo stiamo parlando di quelle che sono le ipotesi di reato, non dei reati. Noi siamo tranquilli, perche’ pensiamo di aver fatto le cose giuste nel rispetto delle norme europee”.

L’incidente, che ha provocato la morte di 32 persone, è stato causato dalla rottura di un asse di un treno merci che è quindi deragliato nei pressi della stazione viareggina. Al deragliamento è poi seguita una violenta esplosione, che ha fatto crollare due palazzine e ne ha danneggiate altre cinque.

Tatiana Della Carità

loading...