Uganda, ritrovata una testa mozzata a Kampala

Ritrovata a Kampala, in Uganda, la testa mozzata di un uomo che gli investigatori ritengono possa essere quella dell’attentatore, di probabile origine somala: a riferirlo il portavoce dell’esercito.

Nel frattempo il presidente somalo Sheikh Sharif Ahmed ha condannato gli attentati che hanno causato almeno 64 morti, definendoli ‘diabolici’.

Fonte: Ansa